I Luoghi

Ultime news dal parco...

  • Evento - Costruiamo una BAT BOX

    maggio 14,2017

    Le Guardie Ecologiche Volontarie e la Biblioteca Comunale di Carnago vi aspettano per la costruzione di una Bat Box, un rifugio per ospitare e dare riparo ai pipistrelli. Da domeni... ...

  • greenme.it

    A passeggio nel cuore della foresta, in mezzo agli alberi, attraverso sentieri nascosti tra i cespugli. Un'esperienza difficile da dimenticare. Si chiama Parkorman lo straordinario ... ...

  • Escursione-Bat Detective, una notte in compagnia dei pipistrelli

    maggio 13,2017

    Una notte in compagnia dei Pipistrelli, alla scoperta di questi splendidi animali. Affascinante escursione serale con le Guardie Ecologiche Volontarie e gli esperti dell'Università ... ...

Immagini dal parco...

Newsletter

Subscribe to our newsletter for good news, sent out every month.

Unità Profonde


Le Argille di Castel di Sotto sono depositi marini che in base al contenuto in microfossili e nanoplancton risultano di età Pliocenica inferiore. 

Sopra questi depositi troviamo una complessa successione di formazioni, tutte affioranti in destra idrografica, lungo la scarpata della Valle Olona fra Torba e il limite meridionale dell'area rilevata. 
Si tratta delle seguenti formazioni : Formazione di Torba, Formazione di Cascina Monastero, Formazione di Castelseprio, Ceppo dell'Olona e Formazione di Castronno. La Formazione di Molino Zacchetto affiora invece in sinistra idrografica.


Le sigle, in ordine da destra:

• Be: Allogruppo di Besnate i.  
• Mca: Unità di Carnago  
• Cst: Formazione di Castronno  
• Al: All. di Albizzate  
• MZ: Formazione di Molino Zacchetto.  
• CO: Ceppo dell'Olona  
• Cse: Formazione di Castelseprio
• Mon: Formazione di Cascina M.  
• To: Formazione di Torba  


Le caratteristiche litologiche di queste unità sono strettamente peculiari e questo ne permette un facile riconoscimento. Tutte sono di età Pliocene superiore: tale attribuzione viene fatta sulla base dell'età delle Argille di Castel di Sotto, sulle quali appoggiano, e di considerazioni che riguardano l'età della fase di cementazione del Ceppo dell'Olona, che è del Pliocene superiore.

La più antica fra queste unità (supposto Pliocene medio) è la Formazione di Molino Zacchetto; essa costituisce l'unica porzione affiorante di un grande allogruppo (l'Allogruppo di Cairate) che caratterizza gran parte della geologia del sottosuolo di quest'area.


La coppia di formazioni costituita dal Ceppo dell'Olona e dalla Formazione di Castronno costituisce un caso particolare: si tratta di un unico corpo sedimentario di spessore assai ragguardevole (nell'ordine delle decine di metri) con un profilo di alterazione molto sviluppato che termina con un orizzonte calcico marcato.

La porzione alterata, che costituisce la Formazione di Castronno, è separata dal Ceppo dell'Olona (la porzione cementata) da una superficie ad organi geologici. Questa superficie non è perciò una superficie d'erosione, ma semplicemente un limite "chimico" di significato pedologico.
Questa situazione è presente anche in altre unità che abbiano un orizzonte profondo cementato sovrastato da un orizzonte di alterazione, ma solo in pochi casi lo spessore dei due livelli è tale da far propendere per l'istituzione di due unità separate, anche dal punto di vista cartografico.


Un ultimo gruppo di unità sepolte affiora sopprattutto nell'area posta a settentrione dei pianalti. Si tratta di unità molto antiche che spesso appoggiano direttamente sulla Gonfolite (Oligocene) e sulle Argille di Castel di Sotto (Pliocene inferiore). 

Sono la Formazione di Fontanelle, la Formazione della Valle della Fornace, la Formazione del Vivirolo, la Formazione dei Boderi e la Formazione di Solbiate Arno. Esse, essendo comprese fra le Argille di Castel di Sotto ed il Ceppo dell'Olona, sono attribuite al Pliocene superiore; discorso a parte deve essere fatto per la Formazione di Fontanelle che, essendo eteropica alle Argille di Castel di Sotto, deve essere di età Pliocene inferiore.