I Luoghi

Ultime news dal parco...

  • Escursione - Sulle tracce del re dei boschi

    giugno 24,2017

    Escursione serale alla ricerca delle tracce del re del bosco, il Cervo, una presenza quasi invisibile! (Munirsi di torcia elettrica) - E' richiesta la prenotazione. PARTECIPAZIONE ... ...

  • Evento - Luna Piena al Castrum Grazie all...

    Evento - Luna Piena al Castrum Grazie alle 450 e + persone che hanno scelto di condividere con noi le magiche atmosfere del sito Unesco del Castrum di Castelseprio Parco archeologic... ...

  • Passeggiata a 6 zampe - Il sentiero delle Tracce

    giugno 18,2017

    Camminate educative per godere della natura del Parco con la sempre gradita compagnia degli amici cani. Le escursioni saranno arricchite di volta in volta da soste e laboratori espe... ...

Immagini dal parco...

Newsletter

Subscribe to our newsletter for good news, sent out every month.

Stagno Buzonel


Stagno Buzonel

Lo stagno Büzonell si trova in un'ansa formata dal fiume Olona, all'altezza della fonte di Lonate Ceppino, e forma una zona umida di notevole interesse naturalistico.

Il laghetto è ricoperto nella quasi totalità da un fitto canneto e va considerato come una piccola nicchia ecologica. Vi trovano rifugio infatti numerose specie di uccelli, stanziali o migratori che avvertono qui le condizioni ideali per la sosta e la nidificazione. Oltre alle specie ornitologiche è anche l'habitat ideale per animali incapaci di grossi spostamenti, come alcuni anfibi e rettili.

Lo stagno è alimentato da un fontanile, cioè un canale artificiale che convoglia delle acque risorgive attraverso una tubazione in cemento.Come ci viene raccontato dagli anziani, fino agli anni cinquanta del novecento, il fontanile "Büzonell"  veniva utilizzato per fare il bagno. Il piccolo laghetto non nasce quindi spontaneamente, ma viene creato per una serie di utilizzi inseriti nel quadro storico della valle Olona, in uno stile di vita tipico dell'economia rurale. Fino alla fine dell'Ottocento, le acque venivano deviate in speciali canaletti, detti molinare, che fluivano in piccoli laghetti dove d'inverno si formava il ghiaccio; successivamente questo veniva stipato nelle cantine o in altri luoghi freschi, per conservare cibi e bevande durante la stagione primaverile. La creazione di questi piccoli serbatoi d'acqua aveva un'importante funzione anche per l'allevamento, permettendo di irrigare nei periodi di siccità ed ottenere foraggio fresco anche d'inverno. L'Olona ed i fontanili che sorgono lungo le sue sponde sono serviti per abbeverare il bestiame, mentre i prati a ridosso del fiume hanno fornito il foraggio e le marcite necessarie al mantenimento degli animali. Nel territorio di Castelseprio, le marcite venivano raccolte lungo i fontanili che si incontrano numerosi presso le località Crotto e Refregi.