I Luoghi

Ultime news dal parco...

  • #RTOtrail collabora con Camera di Commerc...

    Quasi 17mila pernottamenti, 21 società sportive, 25 eventi tra canottaggio, ciclismo, basket, running, calcio, football americano e tiro con l'arco. Questo l'esito del bando "sosteg... ...

  • Bioblitz 2019 Siete invitati alla nuova e...

    Bioblitz 2019 Siete invitati alla nuova edizione della manifestazione che coinvolge curiosi ed appassionati in un grandioso progetto di Citizen Science! Nella nostra Area Protetta s... ...

  • Sabato 25 maggio dalle 9 al Museo della C...

    Sabato 25 maggio dalle 9 al Museo della Collegiata due guide turistiche Erika Montedoro e Simona Gamberoni introducono i partecipanti alla manifestazione raccontando la storia dell'... ...

Immagini dal parco...

Newsletter

Subscribe to our newsletter for good news, sent out every month.

AQST Contratto di Fiume

I Contratti di Fiume si basano sulla co-pianificazione, ovvero su di un percorso che vede un concreto coinvolgimento e una sostanziale condivisione da parte di tutti gli attori. Questo approccio, fondato sul consenso e sulla partecipazione, permette di concretizzare scenari di sviluppo durevole dei bacini. Il concetto di riqualificazione dei bacini, nell'ambito dei Contratti di Fiume, è inteso nella sua accezione più ampia e riguarda tutti gli aspetti paesistico-ambientali del territorio. Esso include, quindi, processi di natura idrogeologica e geomorfologica, di evoluzione degli ecosistemi naturali e antropici.

Un Contratto di Fiume è quindi un accordo (Accordo Quadro di Sviluppo Territoriale - AQST) la cui sottoscrizione porta, nell'ambito di un percorso di riqualificazione fluviale, all'adozione di un sistema di regole caratterizzato da una serie di criteri: utilità pubblica, rendimento economico, valore sociale e sostenibilità ambientale.

Con la promozione di un Contratto di Fiume si intende attuare il passaggio da politiche di tutela dell’ambiente a più ampie politiche di gestione delle risorse paesistico-ambientali, agendo su molteplici settori:

  • protezione e tutela degli ambienti naturali
  • tutela delle acque
  • difesa del suolo
  • protezione del rischio idraulico
  • tutela delle bellezze naturali

Obiettivi del Contratto di Fiume: riduzione dell'inquinamento delle acque; riduzione del rischio idraulico; riqualificazione dei sistemi ambientali e paesistici e dei sistemi insediativi afferenti ai corridoi fluviali; condivisione delle informazioni e diffusione della cultura dell'acqua.


Il Contratto di Fiume Olona - Bozzente - Lura è stato sottoscritto il 22 luglio 2004 tra: 

Soggetto promotore: Regione Lombardia – Direzione Generale Ambiente, Energia e Reti. Soggetti sottoscrittori: 79 Comuni dei bacini dell'Olona, Bozzente e Lura; 3 Province (Varese, Como e Milano); 3 Ambiti Territoriali Ottimali – ATO (Milano-Provincia, Varese e Como); ARPA Lombardia; Autorità di Bacino del Fiume Po; Agenzia Interregionale per il Po (AIPO); Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia.